martedì 21 ottobre 2008

Virus e batteri non hanno nazionalità. Ma i senatori leghisti non lo sanno

Se un limite alla decenza esiste, non è di casa in questa legislatura. In particolare non abita nelle stanze della Lega Nord. Forse in molti lo supponevano già, ma in questi giorni alcuni parlamentari leghisti (Bricolo, Mauro, Bodega, Mazzatorta, Vallardi) hanno voluto darne ulteriore dimostrazione.
In questi giorni, infatti, è in discussione in Senato il Disegno di Legge 733, nell'ambito del cosiddetto "pacchetto sicurezza". Una denuncia di Medici Senza Frontiere fa sapere che i senatori leghisti hanno presentato un emendamento, che richiede la soppressione del comma 5 dell'art.35 del Decreto legislativo 286/1998 (Testo unico sull'immigrazione), il quale prevede che «l'accesso alle strutture sanitarie (sia ospedaliere, sia territoriali) da parte dello straniero non in regola con le norme sul soggiorno non può comportare alcun tipo di segnalazione all'autorità, salvo i casi in cui sia obbligatorio il referto, a parità di condizioni con il cittadino italiano».

Il principio di quel comma è evidente: garantire il diritto alla salute, attraverso l'accesso alle prestazioni sanitarie. Garantire quel diritto a chiunque, perchè quello alla salute è uno tra i diritti fondamentali della persona, che ingloba in sè il diritto ad una vita dignitosa.
Se quell'emendamento passasse e quindi ad ogni prestazione sanitaria usufruita da un straniero non in regola, si rendesse obbligatoria la segnalazione all'autorità, i migranti irregolari sarebbero scoraggiati dal richiedere le prestazioni sanitarie necessarie a tutelare la loro salute. Sarebbe di fatto una condanna all'agonia, per persone in carne ed ossa che la sorte ha già condannato ad una condizione sociale precaria. Una condizione sociale che verrebbe aggravata dalla stupidità xenofoba della Lega Nord.
Ecco, appunto, di cosa è figlio qeull'emendamendo leghista: di una profonda stupidità, che appare essere anche consequenziale alla bramosia di dargli all'immigrato. Una stupidità che si traduce, nelle stanze parlamentari, in smania leghista (ma non sempre, solo leghista) di dispensare provvedimenti per calmare la sete xenofoba dei suoi elettori.

Solo così si può motivare un emendamento che non limiterà lo sbarco di clandestini sulle coste italiane, che non ridurrà la presenza di migranti in Italia, che non migliorerà le condizioni economiche o sociali degli italiani. Insomma un provvedimento che servirebbe solo a produrre consensi sulla pelle di persone bisognose.
Ma tanta è la stupidità, tanta la bramosia xenofoba, che i senatori leghisti, nell'emendare il DDL 733, non si sono accorti di quali effetti dannosi quella loro proposta potrà avere su qualsiasi persona che calpesti il territorio italiano. Non si sono posti il problema, gli ingenui senatori leghisti, che impedire di fatto le cure agli immigrati irregolari, vuol dire anche impedire la prevenzione di malattie trasmissibili e di epidemie.

Forse i parlamentari leghisti, abituati come sono ad alzare barriere, non si sono resi conto che virus e batteri per spostarsi non hanno bisogno di permessi di soggiorno regolari, nè stanno a guardare la nazionalità del corpo ospitante. Germi, batteri e virus, sono molto più democratici dei leghisti. E qualche volta meno devastanti.

14 commenti:

Andrew 21 ottobre 2008 16:46  

Germi, batteri e virus, sono molto più democratici dei leghisti.

concordo

Crocco1830 21 ottobre 2008 17:08  

@ Andrew: in effetti, si tratta di una osservazione oggettiva.

Riverinflood 21 ottobre 2008 17:10  

Gentile amico Crocco, ha volte m'incazzo di brutto per queste cose, ha volte mi viene una profonda tristezza. Mi consolo, leggendo il commento di Andrew, che sottoscrivo, in mancanza di altre armi!

Alex321 21 ottobre 2008 17:47  

Posso solo immaginare quel che uscirà di bocca a Borghezio sull'argomento...
Forse mi sa che è il caso, ancora una volta, di ridere di loro. Ma in modo che lo sappiano, senza lasciarli fare.

Tisbe 21 ottobre 2008 19:08  

i senatori leghisti non brillano certo per competenza e preparazione

riccardo gavioso 21 ottobre 2008 19:33  

è normale che i parassiti facciano il possibile per agevolare virus e batteri ;)

Uhurunausalama 21 ottobre 2008 19:55  

ohhh anche qui posso dire la mia :)
Innanzitutto mi unisco a te nel denunciare la STUPIDITA', la SCEMENZA di chi fa prendere aria alla bocca senza collegare la spina al cervello(quanti neuroni avranno a testa? 1/2 ?troppo?);dimostrano una profonda carenza di sensibilità ma più nello specifico di conoscenza di ciò che pretendo regolare,in questo caso la sanità.
Quando ho lavorato per un centro migranti e rifugiati venivano da noi gli stessi ragazzi del Darfur e del Corno d'Africa dell'appello pubblicato sul mio blog:molti non stavano bene e sai che faceva il centro stranieri di torino?nulla,occupavano via bologna e non avevano diritto ad un'assistenza;in inverno è girata la voce che alcuni avessero la tubercolosi,ma di cure non ne abbiamo saputo mai nulla.

Aride 21 ottobre 2008 19:55  

Grazie per l'informazione...
Mi era sfuggita... I leghisti non perdono occasione per tacere, non perdono occasione per dimostrare tutta la loro ignoranza e la loro pochezza mentale, non perdono occasione per dimostrarsi squallidi egoisti e limitati, quali in effetti sono...
Il buon Bertolino direbbe I VAGHEN A DA' VIA EL CUL.

Crocco1830 21 ottobre 2008 20:37  

@ Riverinflood: l'importante è continuare a provare forti sentimenti contro queste nefandezze.

@ Alex321: si sente già la puzza delle porcate di Borghezio. Ma sembra che dentro la Lega Nord, ci sia una lotta serrata per strappargli il primato di squallore.

@ Tisbe: a quanto pare, nemmeno per arguzia.

@ Riccardo: questo è vero. Ma in natura in genere, i parassiti non si comportano in modo da mettere in pericolo anche se stessi. La scienza avrà di che approfondire ;-)

@ Uhuru na usalama: il diritto a vivere dignitosamente, limitando le sofferenze, non è dato a tutti. C'è chi può permettersi di stabilire anche chi può godere del diritto alla salute e chi no. Ora vogliono anche stabilirlo per legge. Un scempio umano.

@ Aride: se non ci fosse chi fa le spese della loro inettitudine, ci sarebbe da ridere di tanta stupidità.

il Russo 21 ottobre 2008 20:58  

La demenza invece ha una patria incontrastata: la Padania.

Franca 21 ottobre 2008 21:19  

Sempre più in basso...

SCHIAVI O LIBERI? 21 ottobre 2008 21:37  

Ma no...hanno fatto una legge anche per i virus, gli chiederanno le impronte digitali.
Sono avanti.... quelli che ce l'hanno duro eh..
Che vergogna di gente.
Un saluto.

tommi 21 ottobre 2008 23:20  

la cosa scandalosa è che sembra che ognuno metta emendamenti a cazzo. tirando l'acqua al proprio mulino.
ma così facendo stanno sfasciando un equilibrio di un paese che faticosamente è riuscito a pesare ogni parola e virgola per arrivare alla costituzione.
questi sono completamente pazzi...

Crocco1830 22 ottobre 2008 16:00  

@ Il Russo: a dire il vero non credo l'idiozia abbia confini invalicabili. Magari fosse così.

@ Franca: ... e si continua a scavare!

@ Schaivi o liberi?: ce l'avranno pure duro, ma dubito possano usarlo contro virus e batteri, alla maniera di un ammazzamosche.

@ Tommi: non c'è altro da aggiungere. Hai perfettamente ragione.

Posta un commento

Articoli correlati

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP