venerdì 27 giugno 2008

Caro bambino rom, non è colpa tua ... ma della figa che ti ha partorito!

E va bè dai, è già successo, sarai abituato. Di che ti scandalizzi? Di cosa ti preoccupi? E' una storia vecchia di almeno 60 anni, la schedatura dei rom come te. Ehm ... scusa, ho detto schedatura? No, no ... mi sono confuso. La schedatura è una pratica fascista, nazista. Oggi, a 60 anni di distanza dalle leggi razziali, quelle che marchiavano ebrei e rom perchè di razza inferiore, oggi dicevo non si può più parlare di schedatura. Oggi prendere le impronte digitali ai bambini rom, si chiama censimento.
Anche se il censimento, quello ufficiale, quello che con cadenza decennale viene effettuato dall'ISTAT, non prevede di prendere le impronte digitali. Ma tu sei rom e perciò nella testa malata di qualche ministro di questa nostra Repubblica morente, sei un delinquente. Anche da bambino, anche senza avere commesso reato.
In questa nostra morente Repubblica, non importa se un reato lo hai commesso o meno. Tutto dipende dalla vagina che ti ha partorito: se è stata una figa di etnia rom a metterti al mondo, sei considerato tendenzialmente persona predisposta a delinquere. Se così fosse ed ancora non hai commesso un furto, un rapimento, un stupro, certamente lo farai, ti dicono. Ed intanto che non sarai in età per commettere reato, è dato per certo che tuo padre ti costringerà all'accattonaggio e ti maltratterà.
E allora, visto che dicono che così è e visto che dall'altra parte c'è chi ciecamente ed ingenuamente continua a credere a queste stronzate, tanto vale agire preventivamente.
Oggi tocca a te, bambino rom, domani potresti essere in buona compagnia di un tunisino, di un albanese, di un cingalese. Ma non è dato sapere con esattezza quale lingua parlerà il tuo compagno, censito da uno Stato italiano militarizzato. Dipende. Oggi non so dirti su chi si riverserà in futuro questa perversa follia razzista.
Dipende dal mercato della paura, che vende al prezzo di qualche consenso i suoi prodotti, pubblicizzati negli spot elettorali.
Solo di una cosa posso essere certo: in nessuna caserma di carabinieri, e in nessuna questura troverai la compagnia di un bambino venuto alla luce da una passerina italiana, soprattutto se ricca, men che mai se del Nord, assolutamente impossibile se leghista e un po' fascista!

12 commenti:

Riverinflood 27 giugno 2008 18:09  

Se non ci diamo una smossa qui prenderanno pure il dna degli ultimi mohicani di sinistra.

Saamaya 27 giugno 2008 21:03  

una vergogna tutta italiana: sai che onore!

Anonimo,  27 giugno 2008 21:11  

Ciao spesso mi domando se voi che scrivete questi articoli vivete la reale situazione italiana. Cmq io sono daccordo con la proposta e non sono del nord.

Franca 27 giugno 2008 21:30  

Una vergogna!
Viviamo in un paese che non sa più cosa sono i diritti civili...

Comunque, noto in giro che quelli che approvano ceri comportamenti sono sempre rigorosamente anonimi...

il Russo 28 giugno 2008 00:07  

Anche per gli ebrei Mussolini disse, come oggi, che si faceva il tutto "per difenderli".
L'unico popolo che non ha mai fatto la guerra, come ricorda Ovadia, e quindi dovrebbe essere insignito del nobel della pace é il più perseguitato: che schifo....

BC. Bruno Carioli 28 giugno 2008 10:05  

Impronte digitali ?
Più comodo un micro chip, come ai cani.
Nooo meglio un tatuaggio, di più facile lettura.

Brutta china, annunciano come partono e noi sappiamo come arriveranno.

zapatos 2 luglio 2008 04:11  

Riverinflood, anche di tutti i gay, le lesbiche e i trans...

chearia 5 luglio 2008 10:05  

Ai "rigorosamente anonimi" sfugge che chi scrive certi articoli conosce benissimo la reale situazione italiana... è sorprendente che ci siano italiani, invece, che ostinatamente negano, minimizzano, sottovalutano. La storia non insegna (ad alcuni) nulla!

il Russo 6 luglio 2008 00:12  

Ciao Crocco, come mai questo silenzio? Aspetto i tuoi pezzi!

riccardo gavioso 7 luglio 2008 02:08  

caro bimbo Rom, oggi sono venuti per te, come scrisse Niemoller (e infatti vennero anche per lui), ma sono sicuro che tra un po' verranno anche per me...

ottimo articolo!

nicola 13 agosto 2008 10:20  

..sinceramente...penso che le impronte digitali dovrebbero prenderle a tutti quanti..!!..diritti civili?..pensate di far parte di un popolo civile?....sveglia signori...accanto a voi c'è sempre qualcuno che ve la sta per mettere....almeno poi sapete chi è..e di conseguenza cosa fare..!

Anonimo,  13 dicembre 2008 13:13  

Innanzi tutto penso che vedere in questa misura una copia delle stelle sugli abiti degli ebrei mi pare un esagerazione...
Non gli ho tatuato "achung bambino Rom" in fronte come il cavallo di "la vita è bella" nè l'ho marchiato... ho solo preso le sue impronte!
E poi non cpaisco perchè quando si parla di Rom si cade nel solito qualunquismo:che c'entrano gay,ebrei ecc.?Non stiamo parlando di gente che di diverso da noi ha qualche abitudine sessuale o religiosa, che lavora con noi, che vive nel nostro palazzo, che devi saperlo che è gay o ebreo per dirlo...
Parliamo di gente che,purtroppo, vive una situazione di disagio, vive in povertà, senza casa nè istruzione, senza servizi igienici, che se li incontri per strada li riconosci per come appaiono...
Non li disprezzo per come vivono ma se stanno così è perchè ALCUNI di loro hanno dato all'etnia la fama di ladri...
Penso che i "rom onesti" sarebbero contenti di poter lavorare e dare ai loro figli una vita migliore ma ciò non sarà possibile finchè la situazione attuale perdurerà...

Sono d'accordo con l'anonimo e con nicola.
il problema dei piccoli Rom [perchè sopra i 14 anni se delinquono sono punibili penalmente] che delinquono si risolve solo eliminando il background culturale in cui vivono e per fare ciò ci sono varie soluzioni:

1)levare i figli ai rom che versano in situazioni non consone per la loro sana crescita

Mi pare molto razzista e molto traumatico per i bambini staccarli dai genitori,anche perchè ne conosco alcuni che sono molto migliori di molti italiani...

2)Mandarli a scuola ed educarli alla legalità e
alle corrette abitudini igieniche [specifico: non alle tradizioni nostre!Devono solo imparare che fare i delinquenti è male e che se stanno male devono andare dal medico sennò fanno ammalare tutto il campo...]

Sarebbe 1 ottima soluzione, i progetti avviati in questo ambito hanno dato risultati favorevolissimi[certi ragazzi si sono perfino diplomati!]...MA c'è l'unico problema che i rom NON vogliono mandare i loro figli a scuola [per vari motivi:perchè non la ritengono utile, perchè hanno paura delle discriminazione, perchè è meglio mandarli a rubare,prostituirsi o mendicare...]

3)identificare i bambini in modo tale che, se arrestati risultano già con fedina penale sporca, possono essere tolti ai genitori...

E come li identifichi? Non vale,come per il minorenne italiano, la buona fede del genitore [anche lui,forse, privo di documenti e spesso non può nemmeno provare di essere il genitore], non vale un foglio col nome e la foto perchè potrebbero dire "io non ce l'ho, sono appena arrivato", potrebbe essere che colui che li manda a delinquere [che di solito non è il padre...], appena la polizia ha identificato il ragazzo, gli spacchi il naso o peggio per non farlo riconoscere [in fondo,l'ha comprato, lo manda a prostituire,perchè non dovrebbe fare anche questo?]
Ora,qual'è l'unica cosa semplice da prendere, che non puoi cancellare se non con l'acido o tagliando le dita,che non cambia mai e che è unica per ogni essere umano... LE IMPRONTE...

Se qualcuno ha qualche altra soluzione sono felice di discuterne...
Ripeto: non sono razzista, fosse per me prenderei le impronte anche ai bimbi italiani che vivono una situazione a rischio ovvero hanno entrambi i genitori pregiudicati/ tossicodipendenti...

P.S:I miei genitori le impronte mie e di mio fratello le farebbero prendere senza nemmeno pensarci...e sapete perchè?
Perchè io e mio fratello siamo stati educati alla legalità e, anche se facessimo qualcosa di illecito, i nostri genitori ,da ONESTI CITTADINI[badate bene, non ho detto SANTI!],non ci proteggerebbero e non ci scuserebbero [al massimo si chiederebbero dove hanno sbagliato]!
Ma ammetto che il buonismo oggi va di moda...
Poi però non ci andiamo a lamentare se il bullismo, gli stupri e tutti i reati minori vanno ad aumentare...

Silvia
apetta88@yahoo.com

Posta un commento

Articoli correlati

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP