lunedì 29 giugno 2009

Indecente Berlusconi che dice che il terremoto ha dato un contributo all'Abruzzo

A sentire le fonti di governo, L'Aquila non è l'Eden, ma non si sta poi troppo male. Già re Silvio IV aveva definito lo sfollamento dei terremotati verso le località della costa abruzzese, una villeggiatura al mare e le tendopoli le considerava un divertente campeggio primaverile. Erano già quelle parole indegne per un capo di governo. Ma non è bastato al reuccio, che si è lasciato andare in altre esternazioni che superano per indecenza le dichiarazioni post-terremoto che già sembravano al limite. Il ducetto, trasudando arroganza e non conoscendo il senso del pudore, sembra chiedere agli abruzzesi di ringraziare la provvidenza per il terremoto del 6 aprile scorso. All'inaugurazione dei Giochi del Mediterraneo, che si tengono in questi giorni a Pescara, Berlusconi afferma testuale, che l'Abruzzo è "una regione bellissima che il terremoto ha colpito, ma che ha contribuito anche a far scoprire".

Ci saranno pure stati trecento morti a causa del disastro provocato dal terremoto, ci saranno pure decine e decine di migliaia di sfollati, ci saranno pure migliaia e migliaia di persone che sono rimaste senza lavoro, però ora forse dalla Catalogna fino in Transilvania c'è chi conosce monti, mare e borghi abruzzesi. E questa per Berlusconi, che ama trastullarsi nella sua villa in Sardegna con parco privato omaggiato della generosa compagnia di ninfe a pagamento, sarebbe cosa da non disdegnare. Senza contare che tra un paio di settimane arriveranno a L'Aquila delegazioni dei potenti del mondo, per il G8. Ed allora la visibilità dell'Abruzzo sarà massima. Che culo!

Che culo che abbiamo avuto noi abruzzesi con questo terremoto: il G8 doveva farsi in Sardegna, ma uno scossone di magnitudo 6,3 lo ha spostato in Abruzzo. Che culo, eh?! Anche se, come dice Bertolaso, qualche disagio questo evento lo porterà. Ma che sarà mai, dice SuperGuido visto che "New York, quando c’é l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, è completamente paralizzata per settimane se qui all’Aquila vi sarà qualche limitazione per 48 ore mi auguro che nessuno voglia fare polemiche o critiche". Solo qualche limitazione, dice Bertolaso per gente che sta già vivendo drammatici disagi, tra vita in tenda dove il caldo è insopportabile quando c'è il sole e ci si bagna i piedi quando piove; divieto di assemblee; divieto di volantinaggio; la perdita dei posti di lavoro; l'emergenza acqua a causa del rischio bancarotta della società pubblica che si occupa della rete idrica aquilana. Mentre per Obama si sta allestendo un campo da basket tutto per lui, perchè un potente della Terra, che già è costretto a tre giorni fuori della sua casa presidenziale, mica può rinunciare anche alla propria passione sportiva (sic!).

Poi Obama tornerà negli USA, la Merkel in Germania e Berlusconi tra i sollazzi in Villa Certosa e Palazzo Chigi ad elogiare il decreto Anti-Abruzzo. Agli abruzzesi non rimarrà che un'intelligenza offesa da tanta squallida ipocrisia e quel culo, che rischia di essere preso a calci dall'arroganza dei potenti governatori. Tanto che SuperGuido dice di avere "piena fiducia nelle forze di polizia", tanto per dire che aria si respira. Si può lasciare il nostro futuro nelle mani di questa gente? No. Occorre organizzarsi, manifestare e gridare la nostra voglia di democrazia e libertà reali.

8 commenti:

Le Favà 29 giugno 2009 14:17  

Non riesce a stare in silenzio.
Veramente, deve sempre parlare parlare, parlare parlare.

Deve capire, deve capire che non è indispensabile. che parli intendo, ma lo stesso come persona. anche.

Sentire una persona che parla solo per essere centro di un universo catodico, mentale e quanto altro lo rende solamente più esasperante e ridicolo. ai miei occhi.

Crocco1830 29 giugno 2009 16:17  

@ Le Favà: l'uscita di Berlusconi fa da titolo ad interventi governativi post-terremoto fatti solo di spot pubblicitari, contenuti inutili per i terremotati e repressione del dissenso.

chit 29 giugno 2009 18:42  

Il suo Firewall ormai è fuori controllo, lascia passare di tutto! Comunque per i "suoi amici", e qualcuno ce l'avrà anche con interessi in Abruzzo, sicuramente sarà una grande occasione.
Per i cittadini... ehm, lì vedremo...

DNAcinema 29 giugno 2009 22:04  

ciao! ha aperto i battenti il nuovo portale di cinema direttamente dagli studios di Cinecittà. News, recensioni, anteprime, foto, video e tanto altro ancora; e se vuoi collaborare con noi scrivendo recensioni scrivici @ dnacinema@yahoo.it http://dnacinema.blogspot.com/ P.S. Complimenti per il blog, ottimo lavoro! A presto

scambio link, sei daccordo?

il Russo 29 giugno 2009 23:06  

Ma lasciate in pace quest'ometto: ha appena ammesso che il rapporto deficit pil fa cacare com'era stato preventivato, vorrete mica chiudere la bocca a questo mostro di democrazia come il suo fratello gemello ha proposto tre giorni fa?

Tinto91 29 giugno 2009 23:08  

ha aiutato le sue tasche....

tommi 30 giugno 2009 12:48  

bellissimo post, vero sentito e forte. prima o poi questa situazione cambierà ed allora noi tutto saremo li pronti a portare quel cambiamento e quella novità di cui questo paese ha tanto bisogno.
tommi

Matteo 30 giugno 2009 18:53  

Tra un po' arriverà a dire che nessuno è morto per il terremoto 8un'altra invenzione della sinistra).
Propongo che il G8 si faccia in una tenda al caldo afoso, al posto dei terremotati e che questi vengano spostati nelle strutture che dovrebbero ospitare il G8. Bisogerebbe dirlo, sarebbe interessante sapere che cosa dirà stavolta Berlusconi.

Posta un commento

Articoli correlati

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP