giovedì 21 agosto 2008

Tra pochi giorni sarò padre ... di un piccolo potenziale pericoloso estremista?

Tra pochi giorni sarò padre. Non so come sarà mio figlio. Non so dire come sarò come padre. Nè mi pare sappia mia moglie, come sarà da madre. Posso solo dire quello che mi piacerebbe poter essere per mio figlio. E posso dire come vorrei crescesse mio figlio.
Mia moglie ed io ci siamo fatti molte promesse, su tanti aspetti della futura vita di nostro figlio. Lo porteremo in piscina appena possibile. Gli leggeremo qualche libro. Ascolteremo insieme un po' di buona musica. Usciremo a giocare. Lo porteremo a giocare con i suoi amichetti e cercheremo il dialogo sempre. Ma poi farà le sue scelte, che mi rendo conto saranno condizionate (volente o nolente) della visione del mondo mia e di mia moglie.
Farà le sue scelte, ma vorremmo fossero orientate al rispetto dell'altro, alla comprensione ed all'ascolto, allo scambio culturale. Senza timori insensati ed ingiustificati. Uno scambio razionale ed umano, senza dare fiato alle paure che vorranno costruirgli intorno.
Farà le sue scelte, ma certo cercheremo di fargli capire che nel mondo esistono poche persone che detengono quasi tutta la ricchezza del pianeta, lasciando che la stragrande maggioranza degli esseri umani si facciano la guerra per arraffare le briciole che i ricchi e potenti della Terra concedono ai poveri.
Farà le sue scelte, ma speriamo intanto essere in grado di spiegare a nostro figlio che per godere di quelle ricchezze, una parte del mondo sta portando alla rovina il pianeta che abitiamo. E ci auguriamo di potergli fare capire, che questo mondo è abitato in maniera diversa da ricchi e da poveri, da potenti e da sudditi.
Farà ovviamente le sue scelte, ma lo inviteremo a non essere indifferente. Ci auguriamo che un giorno, citando Gramsci dica: "Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L'indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti."
Tra pochi giorni sarò padre. Non credo di un piccolo potenziale pericoloso estremista. Ma semplicemente di un bambino che crescendo, spero voglia credere nella possibilità di un altro mondo possibile. E che voglia contribuire a costruirlo, insieme ad altri.

21 commenti:

Comicomix 21 agosto 2008 15:12  

Sarai un ottimo padre..

^_^

C.

Riverinflood 21 agosto 2008 15:52  

In bocca al lupo e non pensare che alcune colpe dei padri ricadano sui figli. La massima colpa è della società per non avere ancora capito che i bambini sono figli di tutti, anche dei propri genitori. Augurissimi.

Tisbe 21 agosto 2008 15:55  

In bocca al lupo. Con i tempi che corrono essere comunisti equivale ad essere un criminale

Crocco1830 21 agosto 2008 16:35  

@ comicomix: Grazie, me lo auguro. Lo merita. ;-)

@ riverinflood: Crepi il lupo. Bella "i bambini sono figli di tutti, anche dei propri genitori." Purtroppo, alcuni bambini, nonostante tutto, nascono orfani.

@ tisbe: Crepi il lupo. Con i tempi che corrono, lo sono a maggior ragione.

Franca 21 agosto 2008 17:22  

Io ho due figli di cui sicuramente non mi posso lamentare e sono convinta che siano così anche grazie all'educazione che io, da comunista, ho dato loro...

Tantissimi auguri!

il Russo 21 agosto 2008 20:30  
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
il Russo 21 agosto 2008 20:32  

Mi autodenuncio: sono padre da neanche quattro settimane e ninno mio figlio cantandogli Bella Ciao, credo nella giustizia sociale e nelle persone umili, sono dalla parte dei più deboli ed ho sul comodino accanto letto pericolosi libri sovversivi di scrittori dichiaratamente sinistroidi o anarcoidi indi sovversivi in questo fascisteggiante paese, sono fieramente e felicemente antifascista sino al midollo.
Però vi dico una cosa: che qualcuno provi a portarmi via Carlo, io gli strapperò il cuore con le mie mani.

Saamaya 21 agosto 2008 22:20  

infiniti auguri dalla Zia Saamaya!!

anche le zie sonno corruttrici di coscienze, sappilo..

Cesco 21 agosto 2008 22:53  

Ti auguro ogni felicità possibile con tuo figlio. Certo, come dici tu, farà le sue scelte, ma se l'intelligenza, il rispetto per chi soffre e il temperamento sono in qualche modo ereditari, non credo avrai problemi a far capire a tuo figlio come difendersi (e difendere) dalle ostilità contro le quali combattiamo ogni giorno.

Un giudice imbecille potrebbe dirti che tu sei pericoloso per tuo figlio, ma se mai ciò dovesse accadere sarei il primo a scendere in piazza.

Anonimo,  22 agosto 2008 09:01  

Fai come me, con mio figlio mi sono sforzato di spiegargli il bene ed il giusto: Ora ho la soddisfazione di sentirlo parlare male di comunisti e sindacati come me.
È un prossimo elettore del PARTITO DELLE LIBERTÀ, nonchè sfegatato tifoso del ns grandissimo presidente del consiglio SILVIO BVERLUSCONI !!

Cesco 22 agosto 2008 12:35  

Bravo anonimo, e un chi se ne frega ce lo vogliamo mettere? No scusa, ma sinceramente indurre al proprio figlio di adorare chi è più ricco di lui, questo sì è da genitori sconsiderati, comunque uno può fare ciò che vuole, ma mi dispiace per tuo figlio, che andrà a rimpinguare le già folte file di leccaculo che si piegano a 90° di fronte agli imperatori come il vostro caro presidente pagliaccio, mentre dall'altro lato sputa in faccia ai più deboli e a chi soffre. Che amore di papà. Fortuna che non sono tutti imbecilli.

Anonimo,  22 agosto 2008 13:10  

Caro Cesco, concordo pienamente con Te quando scrivi che non tutti sono imbecilli ...... grazie a Dio ci sono tantissimi (la maggioranza)anticomunisti !!

Cesco 22 agosto 2008 13:21  

Correggo il tiro, infatti ci sono tanti imbecilli, dimenticavo quante persone quest'anno hanno votato Berlusconi. Mi fermo, perchè tanto parlare con uno che neanche si firma è tempo sprecato, e d'altronde è una peculiarità tutta fascista lanciare la pietra da dietro il muro. Se vuoi un dibattito dicci magari prima chi sei, come fanno le persone per bene.

Anonimo,  22 agosto 2008 14:10  

Crissimo Cesco,
1)quanta arroganza a definire la maggioranbza degli italiani imbecilli !!
2)Non mi firmo semplicemento perchè non sono registrato, stai tranquillo sono una persona perbene ... in fondo Cesco che firma è ?? Potrei firmnarmi anticomunista non per questo mi sarei presentato!!
3)Perchè applichi la logica comunista che chi contrario a Voi è per forza fascista ?? Io sono visceralmente anticomunista .... non per questo mi definisco fascista !!
LA STRADA CHE I COMUNISTI DEVONO PERCORRERE PER ARRIVARE ALLA DEMOCRAZIA È ANCORA LUNGA, CORAGGIO INIZIATE A CAMMINARE, ANZI VISTA LA DISTANZA ... È MEGLIO CHE CORRETE !!

Donna Cannone 22 agosto 2008 14:47  

L'errore più grave è proiettare su i figli le proprie aspettative e non riuscire ad accettare che siano diversi da come li avevamo immaginati.

Non sarà facile. Auguri a te e a tua moglie

Crocco1830 22 agosto 2008 16:14  

@ franca: ne sono convinto anch'io, in quanto sono stato cresciuto da genitori comunisti, che mi hanno saputo trasmettere l'importanza della giustizia sociale e della rivendicazione per la sua affermazione.

@ il russo: autodenuncia registrata. Ma da queste parti non sarai nemmeno processato, perchè il fatto chiaramente non è reato.
p.s.: auguroni a te ed al tuo piccolo.

@ saamaya: mi auguro che voglia farsi corrompere da zie come te.

@ cesco: cosa dire? grazie. Mi auguro prima di tutto che sappia cogliere la necessità di una solidarietà quasi scomparsa e che hai riproposto anche in questo commento.

@ anonimo: come dici tu stesso, ti sei sforzato. Evidentemente perchè l'ingiustizia sociale di cui le destre sono in primo luogo artefici, non fa parte della natura umana.
Alla fine però, mi pare che tu sia riuscito a trasmettergli quel virus politico chiamato leaderismo, tra le principali causa delle patologie italiane.

Crocco1830 22 agosto 2008 16:17  

@ donna cannone: non voglio proiettare su mio figlio alcuna aspettativa, nè voglio imporre alcun modo d'essere. Se saprà essere se stesso, avrà già fatto molto.

Cesco 22 agosto 2008 17:02  

Anonimo, io non voglio accendere nessuna polemica, ma innanzitutto il mio pur essendo un semplice nick, come si usa spesso tra amici, è sufficente visitare il mio blog per sapere chi sono, dove abito, cosa faccio nella vita e quali siano le mie idee. Tu invece con quattro righe anonime e provocatorie pretendi di essere trattato democraticamente. Io non ho tema di definire imbecilli chi ha votato Berlusconi, e continuo a ripeterlo perchè a mio avviso tra le definizioni di imbecille rientra anche chi si preoccupa solo per se stesso, e che non ha tema di calpestare i diritti altrui pur di non essere disturbato. Perchè è questo il governo di Berlusconi. E qui chiudo, ciao, chiunque tu sia.

klochov 22 agosto 2008 19:33  

Semplicemente in bocca al lupo ;)

il Russo 22 agosto 2008 22:38  

Che figata l'anonimo testa di minchia che si vanta di essere testa di minchia e di aver tirato su un figlio testa di minchia: sei il migliore testa di minchia, contento?

Crocco1830 23 agosto 2008 11:04  

@ klochov: crepi il lupo! ;-)

@ il russo: purtroppo credo proprio che lo sia, contento.

Posta un commento

Articoli correlati

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP