mercoledì 9 settembre 2009

Dichiarano di voler "accettare" gli zingari! Fermiamoli!

Il web è un mondo tanto vasto, che a quanto pare è possibile qualsiasi atteggiamento, lecito ed illecito. La protezione è più o meno garantita dalla enorme quantità di pagine web, nel quale è possibile nascondersi. Aprire un sito internet, o un blog, oppure una pagina di facebook è come essere una goccia d'acqua nell'oceano, confusa tra miliardi di altre gocce d'acqua. In questo ambiente è stato possibile incitare alla tortura dei clandestini, come giocare stupidamente alla caccia ai barconi dei migranti. Si arriva anche ad istigare alla più brutale violenza.

Girovagando su Facebook, mi imbatto in un manipolo di razzisti imbecilli, riuniti nel gruppo "noi ACCETTIAMO gli zingari", dove "accettiamo" sta per prendere ad accettate. Simbolo del gruppo, appunto, una grossa scure. Il gruppo si dice "dedicato a tutti quelli che..... sarebbero disposti ad accettare gli zingari del nostro paese...". Tra gli oltre 2000 iscritti, ovviamente molti fasci, croci celtiche, croci uncinate e, al solito, molti manifesti leghisti che danno lo spunto alle discussioni.

E facile immaginare i messaggi degli aspiranti assassini, scritti con il solito barbaro, povero e squallido lessico fascista e razzista. Frasi già lette e sentite del tipo: "tutti al rogo"; "accettiamo sti cazzo di zingari"; ecc. sono quelle che si leggono. Di più, questi bastardi fascisti non sanno dire, che hanno trovato in questa pagina di Facebook il luogo virtuale dove il branco si riunisce e, magari, uscito dal quale meschinamente agisce.

Di questi istigatori alla violenza, dichiarati razzisti e xenofobi, aspiranti accettatori e potenziali assassini, ci sono nomi e cognomi. Sicuramente stanno violando la Legge Mancino sulla discriminazione, odio o violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. Già solo per questo sarebbe il caso che organi giudiziari competenti intervenissero rapidamente. Intanto invito tutti ad inviare una sdegnata segnalazione a Facebbok affinchè rimuova il contenuto di quella pagina.

14 commenti:

Riverinflood 9 settembre 2009 12:04  

Avendo già il pesce grosso che puzza dalla testa... perché non tenerci i fetentoni a piede libero?

Alberto 9 settembre 2009 12:34  

E se a questo punto si segnalasse il gruppo alla polizia postale?

Crocco1830 9 settembre 2009 13:00  

Alberto, ho inviato già una segnalazione. Anche se il sito della polizia postale permette di scegliere solo fra tre argomenti: hacking, pedofilia on-line e pishing. Io ho inviato la segnalazione selezionando hacking.

Daniele Verzetti il Rockpoeta 9 settembre 2009 14:40  

Grazie. Hai fatto bene a segnalarlo. No comment.

il Russo 9 settembre 2009 14:50  

Quasi quasi potremmo aprire un controgruppo su feisbuc "aiutiamo gli zingari ad accettare gli accettatori di zingari", nel caso fammi sapere che aderisco immediatamente...

Crocco1830 9 settembre 2009 15:25  

E già Russo, si potrebbe fare anche qualcosa del genere. Intanto ho fatto una segnalazione su facebook ed una alla polizia postale.

Matteo 9 settembre 2009 15:33  

E poi si sente dire, anche a sinistra, che quelli della Lega non sono fascisti!
Io mi auguro che Facebook rimuova subito il gruppo e non temporeggi come già avvenuto in altre occasioni.

upupa 9 settembre 2009 17:55  

Quoto il Russo!!!!!!!!!

Uhurunausalama 9 settembre 2009 18:53  

Ovviamente parto con le segnalazioni ma intanto sai che le leggi qui vengono rispettate a piacimento.

tommi 9 settembre 2009 19:47  

speriamo vivamente che, come in passato, facebook faccia il proprio dovere. nel frattempo esprimo il mio totale disprezzo verso questo episodio.

tommi 9 settembre 2009 19:49  

probabile che sia stato rimosso?

Crocco1830 9 settembre 2009 20:22  

Beh... pare proprio che il gruppo sia stato eliminato da Facebook. Non lo si trova più. Bene. Ma in giro ce ne sono davvero molti. E speriamo che la segnalazione alla polizia postale produca anche altri effetti.

l'incarcerato 10 settembre 2009 10:48  

Purtroppo caro Crocco di questi gruppi ne esistono a centinaia, ed è preoccupante. Molto preoccupante visto anche in numerosi iscritti.

Anonimo,  24 ottobre 2009 22:41  

"Sicuramente stanno violando la Legge Mancino sulla discriminazione, odio o violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi."

Quindi possiamo creare un gruppo "spariamo agli evasori e ai nemici del popolo" senza per questo incorrere in sanzioni? Misteri del progressismo. Poi, mi raccomando, tutti a berciare dietro l'articolo 21 che vi concede gentilmente il diritto di parola, ma solo quando fa comodo.

Posta un commento

Articoli correlati

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP