giovedì 23 ottobre 2008

Ministra Gelmini ... in italiano: bocciata!

La promozione della cultura, non è obiettivo di questo governo, questo si sa (basti pensare che Bondi è a capo dello specifico ministero). La scuola si vorrebbe fosse una succursale aziendale e così la cultura va a farsi benedire. Al ministero dell'istruzione e dell'università, c'è la nostra signora Maria Stella Gelmini, che per diventare avvocato ha scelto strade più facilmente percorribili. Se accade e si persegue questo ed altro, poi non si può pretendere di apparire eruditi.
Ed infatti la nostra signora Maria Stella Beata Ignoranza non lo pretende. Non pretende quindi la ministra di sapere che l'ègida, secondo la leggenda, fosse uno scudo fabbricato da Efesto con la pelle di Amaltea, la capra balia di Zeus, che questo scudo fosse indistruttibile e resistente perfino alla folgore e che Zeus lo usasse per scatenare tempeste e non come scudo da combattimento.
Ma non pretendere di sapere, nemmeno dove porre l'accento su una parolina corta corta, come ègida e pronunciarla perciò, egìda in un suo discorso al Senato...

In italiano: bocciata! La preghiamo perciò, ministra Gelmini, di volersi gentilmente accomodare nelle classi di inserimento.

13 commenti:

Riverinflood 23 ottobre 2008 16:03  

Già, sotto l'egìda di un règime! Terribile!

Anonimo,  23 ottobre 2008 16:29  

ègida non lo saprà pronunciare,ma deve avere una dizione perfetta di "pompino".

Crocco1830 23 ottobre 2008 16:30  

@ Riverinflood: ed ha pure la mamma maestra elementare...

Crocco1830 23 ottobre 2008 16:32  

@ Anonimo: mio caro, ho paura che tu stia facendo confusione ... forse intendevi riferirti ad un'altra ministra di questo governo? ;-)

il Russo 23 ottobre 2008 19:29  

Penso che invece anonimo abbia colpito nel segno, vatti a rivedere la fulminante carriera di questo avvocato che per diventarlo è dovuta andare dall'altra parte d'Italia e poi vedrai che anche a te verranno dei dubbi.....

Crocco1830 23 ottobre 2008 19:40  

@ Il Russo: beh, la mia era evidentemente una battuta. La vicenda che citi è un fatto. Le abitudini sessuali del ministro non le conosco.

Anticlericale89,  23 ottobre 2008 20:35  

Secondo me in quel parlamento è già tanto se sanno pronunciare la parola "abbecedario",ammesso che ne abbiano mai aperto uno.

E oggi Berlusconi ci ha fatto sapere che è stato tutto manipolato dai giornalisti e che lui non ha mai detto nè pensato i mandare la polizia nelle scuole...la faccia come il....

Poi si preoccupa che la Carfagna dimagrisce....sono questi i problemi dell'Italia!!

La Gelmini non si capisce bene se ci sia o ci faccia...cioè...è veramente tanto deficiente come sembra o vuole solamente far sembrare meno scemo Berlusconi??

silvio di giorgio 23 ottobre 2008 20:48  

e la gelmini è stata presentata a suo tempo come la secchiona del governo...niente male...

Crocco1830 23 ottobre 2008 23:33  

@ Anticlericale89: la pronunciano la parola abbecedario, però con una sola "b" ... perchè la doppia fa un po' accento terrone ...

@ Silvio Di Giorgio: anche secondo me è una secchiona ... vuota e leggera, ma secchiona. Le manca giusto il manico. Ma quello vedremo di farglielo noi.

Uhurunausalama 24 ottobre 2008 00:06  

Uahahhhahahha questa mi è sfuggita,ero più concentrata sul premier che ha rimangiato le parole di ieri..
oltre il cappello da asino la metterei anche dietro la lavagna... :)

Crocco1830 24 ottobre 2008 09:02  

@ Uhuru na usalama: praticamente in conferenza stampa c'erano un'analfabeta di ritorno ed uno schizofrenico, l'uno accanto all'altra.

Anonimo,  24 ottobre 2008 16:22  

Ho capito tutto!!! la Gelmini nel Bresciano ha la cartiera di famiglia.....si spiega come facendo diventare i nosti figli degli asini, li induca a buttare i testi e ad incrementare gli introiti..... Non solo arraposa, ma anche imprenditrice. brava, brava.

Crocco1830 24 ottobre 2008 17:24  

@ Anonimo: ignorante sì, scema (per quanto la riguarda) un po' meno.

Posta un commento

Articoli correlati

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP